Home | Blog | news | Macchina da cucire Juki industriale: caratteristiche, modelli, prezzi ricambi

Macchina da cucire Juki industriale: caratteristiche, modelli, prezzi ricambi

Tra i leader mondiali nel settore delle macchine da cucire, la Juki Corporation è un’azienda giapponese fondata nel 1945 a Tokyo. Negli anni Cinquanta del secolo scorso iniziò la produzione di modelli per uso industriale, distinguendosi fin da subito per l’estrema attenzione alle innovazioni tecnologiche.

1 Macchina da cucire Juki industriale: caratteristiche, modelli, prezzi ricambi 2 Caratteristiche di una macchina da cucire Juki 3 Quali sono i principali modelli di macchine Juki? 4 Quanto costano i ricambi per macchine Juki

Macchina da cucire Juki industriale: caratteristiche, modelli, prezzi ricambi

Tra i leader mondiali nel settore delle macchine da cucire, la Juki Corporation è un’azienda giapponese fondata nel 1945 sulle rive del fiume Tana, nella conurbazione di Tokyo. Inizialmente impegnata nella costruzione di macchine per cucire per uso domestico, già negli anni Cinquanta del secolo scorso iniziò la produzione di modelli per uso industriale, distinguendosi fin da subito per l’estrema attenzione alle innovazioni tecnologiche. Un approccio che ha consentito a Juki di diventare un colosso mondiale del settore in grado di vendere i suoi modelli in 170 nazioni sparse in tutti i continenti. In Italia è presente una sede del gruppo a Lainate (Milano), con un team dedicato al customer service in lingua italiana per fornire assistenza ai clienti presenti sul nostro territorio nazionale.

Caratteristiche di una macchina da cucire Juki

Lo slogan aziendale “Juki Smart Solutions” suggerisce già la filosofia alla base della produzione: fornire alla clientela prodotti di assoluta qualità, innovazione tecnologica e servizi personalizzati.

Le macchine da cucire Juki, infatti, si contraddistinguono per l’elevato grado di sofisticatezza, grazie ai suoi componenti affidabili, i motori integrati a basso consumo, l’ausilio di sistemi di Information Technology e funzioni elettroniche. Il ventaglio dell’offerta Juki mira costantemente a rispondere alle continue, esigenti e mutevoli sollecitazioni del mercato, producendo dei modelli capaci di coniugare affidabilità, sicurezza, produttività e comfort.

Quali sono i principali modelli di macchine Juki?

Juki produce e distribuisce modelli di macchine da cucire meccaniche ed elettroniche per uso domestico e per applicazioni industriali, con un ventaglio di offerta in grado di soddisfare ogni tipo di richiesta. Il catalogo Juki prevede macchine per cucire a uno o due aghi a punto annodato, macchine da cucire a colonna e a braccio lungo, macchine per la cucitura a zig-zag, macchine per cuciture decorative, macchine asolatrici, occhiellatrici e travettatrici. Per le applicazioni industriali più complesse, Juki ha progettato modelli più sofisticati a ciclo computerizzato e appositi dispositivi da applicare agli stessi per effettuare l’interconnessione della postazione di cucitura al sistema di gestione della produzione (Dispositivi Industria 4.0).

Data la vastità della proposta, proponiamo di seguito una selezione dei principali modelli Juki categorizzati in base alle caratteristiche e alle principali destinazioni d’uso.

Macchine da cucire per l’industria del cucito pesante

Utilizzate prevalentemente nei settori abbigliamento e pelletteria, sono macchine in grado di cucire con precisione e affidabilità materiali spessi e resistenti, come il denim, la tela cerata e il cuoio. Dotate di robusti sistemi di caricamento inferiore e superiore, vengono utilizzate per la produzione di giacche, borse, cinture e altri accessori in pelle (Juki DDL-8700, Juki DDL-9000 e Juki DNU-1541), oppure per cucire materiali multistrato per componenti di arredamento (Juki LU-2810-7).

Per il settore delle calzature, particolarmente indicato è il modello Juki MF-7923, dotato di funzionalità specifiche per la cucitura delle fodere delle scarpe. Il modello Juki AMS-251, invece, si distingue per i programmi speciali per cuciture decorative, orli a mano e cuciture automatizzate su tessuti tecnici.

Macchine da cucire per tessuti elastici

Per le lavorazioni su tessuti elastici, come maglie e jersey, segnaliamo i modelli Juki MO-1000, Juki MCS-1500 e Juki MO-6700S: tre macchine da cucire overlock dotate di caratteristiche peculiari, quali ad esempio l’alimentazione differenziale per cuciture uniformi e resistenti.

Macchine da cucire per cuciture decorative

Per queste lavorazioni più specifiche, Juki ha puntato molto su modelli a elevata dotazione tecnologica. In particolare, il modello Juki HZL-DX7 è una macchina da cucire computerizzata che offre una vasta gamma di punti decorativi e funzionalità avanzate per la cucitura creativa. È adatto per l’hobby del cucito e la produzione di capi di abbigliamento personalizzati.

Grazie all’ampia area di lavoro e speciali funzionalità, invece, la Juki TL-2200QVP e la Juki TL-2010Q sono l’ideale per realizzare cuciture decorative su progetti di quilting e patchwork. Il quilting è l’arte di cucire tra loro strati di tessuto e ovatta per creare un unico tessuto (coperte, piumini, ecc.); il patchwork è la cucitura armoniosa di toppe e di pezzi di stoffa per creare manufatti originali.

Dispositivi ad alto livello tecnologico per l’Industria 4.0

Una speciale menzione va fatta ai dispositivi speciali che Juki ha progettato per la connessione dei suoi modelli di macchine da cucire programmabili a ciclo computerizzato (Juki Smart Solution) con i software di gestione della produzione. Sfruttando la rete internet, le postazioni di cucitura sono adesso in grado di scambiare dati in tempo reale con gli operatori che gestiscono i flussi produttivi, alzando l’asticella della produttività a livelli mai conosciuti prima.

Recependo le ultime normative di settore, Juki Italia ha sviluppato due tipi di postazioni di lavoro specifiche per il controllo bidirezionale operatore-sistema produttivo:

  • CPS Iot Ready 4.0 Cobra Cable, in grado di integrare le macchine Juki Smart Solution con un colloquio bidirezionale digitale attraverso un cavo specifico;
  • CPS Iot Ready 4.0 Digital I/O, controllata per mezzo di sensori che verificano e monitorano il ciclo di lavoro della macchina.

La caratteristica principale di queste postazioni è il monitoraggio in real time della macchina e delle operazioni di lavoro attraverso un CPS Iot (sistemi cyber-fisici connessi in rete) e l’integrabilità della macchina ai sistemi informatici di fabbrica utilizzando protocolli standard (MQTT) e indirizzi IP. Inoltre, nel sistema sviluppato è prevista la fornitura di lettori bar code per l’identificazione del capo e dell’operatore.

Quanto costano i ricambi per macchine Juki

Trattandosi di un colosso mondiale del settore, i pezzi di ricambio per macchine da cucire Juki sono ampiamente e agevolmente reperibili sul mercato.

È più che comprensibile che i prezzi variano in base alla tipologia, alla qualità e alla disponibilità di magazzino del fornitore o del rivenditore.

Per evitare di incorrere in acquisti avventati che rischiano di non esserti utili alla causa, ti consigliamo di rivolgerti a un rivenditore qualificato e affidabile.

Noi di Fitex siamo specializzati nella ricambistica di serie e originale, nella ricambistica non originale, negli accessori e nella configurazione di postazioni da lavoro. Con un’esperienza maturata in oltre 40 anni di attività, forti di un magazzino assortito che può vantare più di 50mila pezzi, possiamo garantirti tutta l’assistenza specializzata pre e post-vendita di cui necessiti e una rapidissima spedizione dell’ordine.

Contattaci direttamente per richiedere il pezzo di ricambio per macchine Juki che stai cercando e ricevere un preventivo personalizzato.

Andrea Ferroli
Nadia Leonarduzzi

(immagini da: https://www.juki.it/jukifamiglia/index.php/it/home)

Articoli popolari

Richiedi una consulenza riguardo i nostri servizi

Chiama ora

Categorie articoli

Fiere3eastNews22east

Ordina direttamente con la App di Fitex